Visto F1: Il visto per studiare negli Stati Uniti

C'è un motivo per cui sempre più studenti sono interessati a studiare negli Stati Uniti. In effetti, andare a studiare dall'altra parte dell'Atlantico può essere un'ottima idea se si vuole migliorare il proprio livello di inglese, vivere una straordinaria avventura culturale o beneficiare dell'insegnamento offerto dalle prestigiose università americane.

Per poter studiare in un'università negli Stati Uniti, è necessario ottenere il permesso legale di soggiorno negli Stati Uniti, ossia un visto e, più specificamente, un visto per studenti. Nella maggior parte dei casi, il visto da richiedere è il visto F1 o M1, ma è anche possibile ottenere un visto J1 se si va negli Stati Uniti come studente in scambio. In questo articolo spiegheremo in dettaglio come richiedere un visto per studiare negli Stati Uniti.

 

Fase 1: Ottenere l'ammissione a un istituto statunitense e compilare il modulo I-20:

La prima cosa da fare se si vuole studiare negli Stati Uniti non è richiedere il visto per studenti, ma essere ammessi in una scuola americana. È necessario essere ammessi a un'università, a un liberal arts college o a un community college autorizzato ad accettare studenti stranieri prima di richiedere un visto di studio ai servizi di immigrazione americani.

Solo una volta ottenuta l'ammissione in una di queste istituzioni, un membro del personale universitario vi invierà il modulo I-20, un modulo ufficiale necessario anche per questo tipo di soggiorno, noto anche come Certificato di idoneità allo status di studente non immigrante.  Vediamo in concreto in cosa consiste questo modulo I-20. Questo modulo deve ovviamente essere compilato con cura e con i vostri dati personali. È utile in molti modi, in quanto servirà per pagare le tasse SEVIS, di cui parleremo in dettaglio più avanti, ma anche per richiedere un visto presso il consolato o l'ambasciata americana nel vostro Paese, per entrare negli Stati Uniti o per richiedere la patente di guida o la previdenza sociale in questo Paese.

Naturalmente, questa fase è essenziale per il resto del processo di richiesta del visto per studenti negli Stati Uniti e dovete assicurarvi di averla seguita correttamente e di aver ottenuto il famoso modulo I-20 se volete procedere con le fasi successive.

 

Fase 2: pagare la tassa SEVIS per ottenere un visto di studio negli Stati Uniti.

Come abbiamo appena visto, prima di poter pagare la tassa SEVIS, bisogna ovviamente aver ottenuto il famoso modulo I-20 iscrivendosi e venendo ammessi a una scuola americana. La tassa SEVIS è in realtà la tassa di richiesta del visto per studenti e non ha nulla a che vedere con le tasse scolastiche della scuola scelta.

Ma perché il modulo I-20 è essenziale per questa fase di pagamento? Infatti, su questo modulo, troverete un numero di identificazione chiamato numero di identificazione SEVIS che vi verrà richiesto quando procederete al pagamento di queste tasse. Questo numero dimostrerà che avete pagato la vostra domanda di visto.

Il termine SEVIS è l'acronimo di Student and Exchange Visitor Information System e la tassa che pagherete in questo caso è nota come tassa I-901 SEVIS. L'importo di questa tassa viene rivalutato ogni anno ed è di poche centinaia di dollari, o di 200 dollari in media per i visti per studenti F1 e M1. Naturalmente è possibile pagare queste spese direttamente online con carta di credito. Tuttavia, sono disponibili anche altri mezzi di pagamento, come Western Union. Si noti che il pagamento con carta di credito è il metodo di pagamento più veloce e affidabile, oltre che sicuro. Il pagamento online viene effettuato su un server sicuro che cripta i dati bancari e impedisce qualsiasi frode o pirateria. Basta seguire passo dopo passo i link presenti sul sito ufficiale e lasciarsi guidare fino al completamento del pagamento.

Durante la procedura di pagamento della tassa online, vi sarà richiesto di compilare un nuovo modulo, questa volta chiamato I-901. In questo modulo vi verrà chiesto di inserire una serie di dati che corrispondono effettivamente a quelli del vostro passaporto. Ricordate quindi di portare con voi questo documento ufficiale prima di iniziare questa fase.

Attenzione! Una volta compilato il modulo e pagata la tassa SEVIS, bisogna ricordarsi di stampare la ricevuta che servirà come prova del pagamento della tassa. Questa ricevuta è indispensabile per la richiesta del visto al consolato americano e fa parte dei documenti giustificativi da fornire.

 

Fase 3: Procedere con la domanda di visto.

Ora entriamo nel vivo della procedura di richiesta, in quanto sarete in grado di richiedere il vostro visto per studenti. Per cominciare, è bene ricordare che per richiedere un visto per studenti è necessario seguire la procedura comunicata dal consolato americano del proprio Paese di residenza. Infatti, la procedura da seguire, così come i documenti di supporto da allegare alla domanda, possono variare da un Paese all'altro e in questa sede ci limiteremo a trattare il caso della richiesta di visto per studenti per i richiedenti italiani.

Quindi, se siete studenti italiani, ecco come procedere per ottenere questo permesso di soggiorno passo dopo passo e, naturalmente, una volta superati i passaggi precedenti che abbiamo menzionato sopra.

Innanzitutto, è necessario compilare un terzo modulo ufficiale online, che è il modulo di richiesta del visto vero e proprio. Questo modulo è il DS-160, che si trova sul sito ufficiale dell'immigrazione statunitense. Una volta completato questo semplice questionario, assicuratevi di controllare tutte le risposte e di stamparlo o di stampare la pagina di conferma con il numero di pratica.

La seconda fase di questo processo consiste nel fissare un appuntamento con il Consolato degli Stati Uniti. Per questo è necessario andare su un altro sito con una piattaforma online e registrarsi lì. Anche per questa domanda dovrete pagare una tassa aggiuntiva. Vi verranno quindi proposte diverse fasce orarie tra cui scegliere in base alla vostra disponibilità. Attenzione! Una volta scelto l'appuntamento, dovrete rispettarlo e assicurarvi di arrivare in orario.

 

Fase 4: l'appuntamento con l'ambasciata:

Passiamo all'ultima fase della richiesta di visto per studenti negli Stati Uniti. Innanzitutto, è bene sapere che il tempo medio per ottenere un appuntamento di questo tipo va da pochi giorni a una settimana in media. Se la domanda viene accettata, si dovrà attendere ancora qualche giorno per ottenere il visto.

L'appuntamento presso l'Ambasciata americana nel Paese di residenza, in questo caso l'Italia, è solo un'altra formalità e vi consigliamo di non preoccuparvi del suo contenuto. Durante questo colloquio sarete ricevuti da un funzionario dell'immigrazione che vi porrà una serie di domande sugli elementi che avete indicato nei vari moduli.

È inoltre consigliabile portare con sé alcuni documenti, tra cui la prova della propria istruzione negli Stati Uniti, la prova della solvibilità, ossia la prova di avere mezzi finanziari sufficienti per mantenersi durante il soggiorno, e altri documenti se necessario.

 

Quando è il momento migliore per richiedere un visto per studenti negli Stati Uniti?

Ora che conoscete la procedura per richiedere un visto per studenti negli Stati Uniti, dovete anche sapere qual è il momento migliore per iniziare il processo. Può essere una tentazione fare domanda prima dell'inizio dell'anno scolastico per il proprio corso, ma in realtà è una cattiva idea. Infatti, sebbene i visti per studenti F1 e M1 possano essere rilasciati fino a 120 giorni prima dell'inizio del corso, ossia 4 mesi, spesso si pensa di avere più tempo per preparare la domanda durante le vacanze estive. Tuttavia, questo periodo è in realtà il peggiore perché è anche un periodo di grande afflusso di richieste di visti per turisti e studenti e le amministrazioni americane sono spesso sovraccariche.

Il visto per studenti è valido per tutta la durata degli studi negli Stati Uniti, con un bonus di 30 giorni che vi permetterà di visitare il Paese alla fine dell'anno scolastico. Si noti che, sebbene il visto possa essere rilasciato 120 giorni prima della data di partenza, non sarà possibile recarsi negli Stati Uniti prima dei 30 giorni precedenti il primo giorno di scuola.

 

Quali sono i diversi visti per studenti per gli Stati Uniti?

Per studiare negli Stati Uniti esistono non solo uno, ma tre visti diversi, che presenteremo qui in dettaglio: il visto F1, il visto M1 e il visto J1.

I visti per studenti più utilizzati negli Stati Uniti sono i visti F1, riservati a coloro che desiderano studiare negli Stati Uniti. Il visto M1 rientra nella stessa categoria, ma è un visto professionale concesso a chi viene negli Stati Uniti per partecipare a un programma presso un'istituzione accreditata non accademica. Per entrambi i tipi di visto è necessario, prima di fare domanda, essere accettati in una delle istituzioni convalidate dal Programma per studenti e visitatori in scambio. La procedura da seguire è fondamentalmente la stessa descritta sopra, con alcune piccole modifiche a seconda del caso.

Il visto J1 è leggermente diverso dal visto M1 o F1, in quanto si tratta di un visto di scambio. Il suo obiettivo è incoraggiare gli scambi intellettuali o culturali ed è adatto a molte situazioni diverse, come gli studenti, ma anche i ricercatori, i professori o altri specialisti internazionali. Questo visto è ampiamente concesso, ma richiede che il titolare risieda fuori dagli Stati Uniti per due anni dopo la sua scadenza, ad eccezione di alcuni casi, tra cui un programma attraverso il quale la persona ha ottenuto il visto e che è finanziato dal governo americano o dal Paese di residenza del richiedente o anche da un'organizzazione internazionale. Altre eccezioni sono rappresentate dal caso in cui il richiedente lavori in un settore in cui si registra una carenza di manodopera nel paese di origine o se la persona è laureata in medicina o ha completato una formazione medica.

Domande frequenti

Quanto tempo ci vuole per ottenere un visto per studenti negli Stati Uniti?

La richiesta di un visto per studenti per studiare negli Stati Uniti richiede in media circa 20 giorni. Tuttavia, si consiglia di presentare la domanda con largo anticipo, poiché alcune richieste possono richiedere più tempo a seconda del tipo di visto per studenti. Questo periodo può variare da pochi giorni a più di quattro mesi, soprattutto per il visto J1.

Per quanto tempo è valido un visto per studenti negli Stati Uniti?

La durata della validità di un visto per studenti per gli Stati Uniti varia a seconda del tipo di visto richiesto. I visti per studenti F e M, che sono visti per lo studio nel Paese, coprono l'intero corso di studi più altri 60 giorni per visitare il Paese. Con il visto J1, che serve per gli stage negli Stati Uniti, il periodo di validità è di 18 mesi.

Come si ottiene un visto per studenti negli Stati Uniti?

Per ottenere un visto per studenti negli Stati Uniti è necessario completare diverse fasi. Il primo passo è iscriversi a un istituto di istruzione statunitense. Dovrete quindi compilare il modulo DS-160 e fissare un appuntamento per un colloquio presso l'ambasciata statunitense. Solo dopo aver completato questi passaggi è possibile ottenere un visto per studenti per il Paese.